mercoledì 16 aprile 2014

MACARONS AL CACAO ITALIANIZZATI (O AL LAMPONE)

2008-05-17_16-01-22


In un momento di forte nostalgia da Parigi mi sono messa in pista e ho fatto i macarons. Non saranno uguali a quelli originali francesi ma mi posso accontentare… Perché italianizzati? Perché non avevo voglia di fare la ganache al cioccolato e ho usato l’italianissima Nutella, che personalmente ho apprezzato tanto!
La ricetta viene da Mercotte : non vi dico che tragedia tradurre dal francese, visto che non so nemmeno dire ciao! Spero di aver fatto giusto, comunque sono venuti…

2008-05-17_16-01-02


Ingredienti:
  • 60 gr di farina di mandorle senza buccia
  • 110 gr di zucchero a velo
  • 2 albumi a temperatura ambiente
  • 30 gr di zucchero semolato
  • 15 gr di cacao amaro


Per la ganache:

  • Nutella
    oppure
  • 50 gr di cioccolato fondente
  • 50 gr di panna fresca

Setacciare la farina di mandorle, lo zucchero a velo ed il cacao ed amalgamare il tutto. Montare gli albumi a neve, aggiungendo poco alla volta lo zucchero semolato. Incorporare quindi gli ingredienti asciutti, mescolando con un cucchiaio di legno dal basso verso l’alto, delicatamente. Versare il composto in una tasca da pasticcere e far cadere mucchietti di impasto sulla teglia rivestita di carta da forno (con questi ingredienti ho fatto due teglie), distanziandoli di almeno 4 cm..
Lasciare riposare a temperatura ambiente per 4 ore (io 3…) ed infornare a 140° per 12 minuti (devono risultare asciutti ma non devono dorarsi). Lasciare raffreddare completamente prima di staccare delicatamente dalla carta da forno.
Farcire con nutella oppure con una crema preparata scaldando la panna e aggiungendo poco alla volta il cioccolato fuso, amalgamando bene fino ad ottenere una crema liscia. Far raffreddare prima di unire i macarons due alla volta farcendoli con la crema.

2008-05-17_15-51-11


Questi invece li ho colorati di rosa e li ho farciti di marmellata ai lamponi…

giovedì 10 aprile 2014

TORTA DI PATATE AMERICANE E FRAGOLE

2008-05-24_16-36-02


E' la prima volta che uso le patate americane… Le ho assaggiate bollite, prima di metterle della torta, e devo dire che sono proprio buone, non pensavo fossero così tanto dolci! Ne è uscita una torta poco calorica e un po’ particolare, leggermente umida… non saprei descriverla…

2008-05-24_16-38-24


Ingredienti (per due tortine da 20 cm di diametro o una torta grossa):
  • 4 patate americane grosse
  • 2 uova
  • 1 bicchiere abbondante di latte
  • 6 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaio di liquore a scelta
  • 1 bustina di vanillina
  • 3 bicchieri e ½ di farina (di quelli normali da tavola) addizionata con lievito
  • 250 gr di fragole (500 gr se le volete mettere anche in mezzo)
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna

Lessare le patate, sbucciarle e schiacciarle ben bene con una forchetta. Mescolarle con le uova, il latte, il liquore e lo zucchero. Amalgamare bene ed unire la vanillina e la farina setacciata. Se volete che le fragole siano anche dentro la torta (io non ne avevo abbastanza ma sarebbe venuta ancor più buona…) lavatele, privatele del picciolo verde, tagliatele a pezzetti e mescolatene metà nell’impasto. Versare il composto in una tortiera imburrata ed infarinata e decorare con le fragole a pezzi.
Spolverizzare con lo zucchero di canna e cuocere a 170° fino a completa doratura (se la torta è piccola basteranno 40 min scarsi).

sabato 5 aprile 2014

SFOGLIATINE DI ZUCCHERO SIMIL-DORE'




Deliziose davvero e velocissime da fare, un classico di poco impegno ma ottimo risultato.
Dopo averle fatte ho avuto un ricordo legato all’infanzia… i biscottini Dorè della Saiwa… ve li ricordate? Non so se li fanno ancora, io non li ho più visti in giro, però io li adoravo! Erano buonissimi e questi me li ricordano parecchio…  



Ingredienti:
·                   un rotolo di pasta sfoglia (sarebbe meglio rettangolare)
·                   zucchero di canna q.b.




Distribuire un po' di zucchero di canna sulla pasta sfoglia e premere bene con il matterello (o con il palmo della mano), girare la sfoglia e fare la stessa cosa con l'altro lato. Arrotolare la pasta su se stessa sia da destra che da sinistra, incontrando i due rotoli al centro. Tagliare a fettine, disporle sulla teglia rivestita si carta da forno e premerle leggermente se necessario per rimetterle in forma.
Cuocere a 180• fino a completa doratura (10 min abbondanti).

lunedì 31 marzo 2014

MUFFIN MELE E MARMELLATA DI FRAGOLE

2009-08-02_13-00-49


Semplici muffin alle mele con la marmellata di fragole mescolata all’impasto.
Ingredienti:

  • 400 gr farina
  • 180 gr zucchero
  • 200 ml latte
  • 100 ml olio
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 2 mele gialle sbucciate e tagliate a cubetti
  • 2 cucchiai di marmellata di fragole



2009-08-02_13-01-37


Lavorare le uova con lo zucchero, unire gli altri ingredienti liquidi (esclusa la marmellata) e poi la farina setacciata con il lievito. Incorporare infine i pezzetti di mela e mescolare velocemente la marmellata. Riempire gli stampini dei muffin e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 25 min (dipende da quanto sono grossi, verificare la cottura con uno stuzzicadenti, regolandosi in base alla doratura).

mercoledì 26 marzo 2014

MINI CROSTATINE ALLE PERE CON CRUMBLE E CREMA ALLA RICOTTA

2008-11-01_11-50-14



Ho usato la ricetta di M. Braito per fare queste piccole e deliziose crostatine che sono rimaste più croccanti della crostata alta per la minore presenza di frutta. Le ho trovate anche queste davvero golosissime. A differenza dell’altra volta ho usato le pere e, al posto della copertura con la panna, ho usato la ricotta, anche in questo caso molto buona, anche se a mio parere la panna è il top.



2008-11-01_11-46-22



Non vi riporto la ricetta, dato che la trovate già qui, ho solo dimezzato le dosi usando dei pirottini piccoli in alluminio. Per la copertura stesse quantità (sempre dimezzate) ma con la ricotta setacciata al posto della panna. Naturalmente i tempi di cottura sono notevolmente ridotti, più che dimezzati se gli stampini sono piccoli come i miei.


2008-11-01_11-50-10

mix crostatine

venerdì 21 marzo 2014

RISO ALLA CANTONESE


Lo ammetto, l’ho un po’ italianizzato… Di solito lo faccio con il riso basmati ma non ne avevo in casa e quando lo compro mi rimane il pacchetto aperto all’infinito, così ho optato per un riso per insalate… devo dire che è ventuo ugualmente buono ma con il basmati rispecchia di più l’originale.
So che non è la ricetta originale, però è buono, garantisco!


Ingredienti per 4 persone:

·       400 gr di riso a chicchi lunghi
·       230 gr di piselli surgelati 
·       3 uova 
·       olio di semi (assolutamente non di oliva perché è troppo forte)
·       germogli di soia (io ho usato quelli in scatola 
·       150 gr di prosciutto cotto tagliato in una sola fetta
·       salsa di soia qb (io ne metto poca)
·       sale 


Bollire separatemente in acqua i piselli e il riso.
Se usate il riso basmati o altro a chicchi lunghi seguite la procedura indicata sulla confezione (cuocetelo per assorbimento: versate il riso in una casseruola e aggiungete il doppio dell'acqua rispetto al peso del riso ed il sale. Fatelo bollire a fuoco medio fino a che l'acqua non sia stata completamente assorbita).
Sbattere le uova con un po’ di salsa di soia e un pizzico di sale. Cuocerle nel wok strapazzandole con una forchetta e tenerle da parte.
Sempre nel wok far saltare germogli di soia, i piselli scolati ed il prosciutto tagliato a dadini. Unire infine il riso e le uova, amalgamando bene il tutto.


martedì 18 marzo 2014

CAKE AI WAFER ALLA VANIGLIA


Delizioso!! Ho preparato questo dolce per evitare di finire da sola un pacchetto di wafer appena aperto… ne ho mangiati 3 o 4 e poi ho pensato: “Perché non farci un bel plum cake?”. So che ci sono in giro anche altre ricette di dolci simili, io l’ho fatto così…
Ingredienti:
  • 1 uovo grosso
  • 60 gr di zucchero (dipende un po’ dalla dolcezza dei wafer… i miei erano dolcissimi!)
  • 50 gr di burro fuso
  • 3 cucchiai circa di latte
  • 1 cucchiaio di Amaretto di Saronno (o altro liquore a piacere)
  • 110 gr di farina
  • ½ bustina di lievito vanigliato
  • 120 gr di wafer alla vaniglia (o altro gusto, in base alle preferenze) sbriciolati

Lavorare l’uovo con lo zucchero, unire il burro fuso, il latte, il liquore ed infine la farina setacciata con il lievito e le briciole dei wafer (io ne ho tenuta da parte una cucchiaiata per la superficie). Versare in uno stampo da plum cake imburrato ed infarinato, cospargere eventualmente con le briciole tenute da parte e cuocere in forno preriscaldato a 180° per una mezz’oretta scarsa (fino a doratura, fare come sempre la prova stuzzicadenti).

sabato 15 marzo 2014

PAN DI SPAGNA ALLA CREMA NUTELLOSA



Ormai questa crema l’ho fatta e rifatta, con qualche variazione tipo l’aggiunta di panna, di altra nutella, di wafer o biscotti sbriciolati…comunque è sempre un successo. Pubblico comunque ricetta più che altro perché ormai avevo fatto le foto... ;)

Ingredienti
  • 1 pan di spagna
  • 1 cucchiaio colmo di zucchero per la bagna
  • 250 gr di mascarpone
  • 3 cucchiai colmi di Nutella
  • 100 gr di panna montata
Preparare il pan di spagna come da ricetta e lasciarlo raffreddare.
Nel frattempo preparare la crema amalgamando con le fruste tutti gli ingredienti (consiglio di ammorbidire la Nutella per qualche secondo al microonde).
Scaldare una tazza di acqua con lo zucchero, creando così lo sciroppo per la bagna. Lasciare raffreddare.
Tagliare il pan di spagna in tre strati, bagnare il primo con lo sciroppo e spalmare con la crema, proseguire con il secondo strato ed infine con il terzo (io, per il terzo strato, ho bagnato la parte sotto del pan di spagna). Potete ricoprire ancora con la crema alla Nutella oppure decorare a piacere con ciuffetti di panna montata.
Lasciare riposare in frigorifero per almeno un’ora prima di servire.