giovedì 23 ottobre 2008

PANE ALL’UVA

2008-07-26_15-41-43

Alla ricerca della ricetta del pan tramvai (forse l’ho trovata, mi cimenterò al più presto!), RobertaB mi ha lasciato una ricetta di pane all’uva: ne è uscito un pane morbido e delizioso! L’ho tolto dallo stampo e non ho resistito a tagliarlo subito: caldo era qualcosa di superlativo!! Anche una volta raffreddato comunque era molto buono, l’ho mangiato in giornata, quindi non so dirvi se si conserva a lungo. La cosa che ho apprezzato di più è il fatto di non dover perdere troppo tempo ad impastare a lungo un paio di volte: basta mescolare, lasciare l’impasto appiccicoso come viene, versarlo nello stampo e lasciarlo lievitare un po’, per poi inserirlo direttamente i forno, cuocerlo e gustarlo!
Come sempre il pezzo che ho tagliato per la foto aveva due uvette in croce… ma nei pezzi tagliati successivamente il pane era stracolmo di uvette, proprio come piace a me! Grazie Roberta!


2008-07-26_15-44-27



Ingredienti (riporto la ricetta originale trovata da Roberta con a lato le mie variazioni) :
  • 300 gr di farina 00
  • 2 cucchiai di zucchero (io ne ho messo un bicchiere scarso perché lo volevo dolce)
  • 1 bicchiere di latte
  • 20 gr di lievito di birra (io ho usato un sacchetto di lievito istantaneo secco)
  • 3 cucchiai di olio di semi
  • 1 grappolo di uva nera a chicchi duri - la cosiddetta magnavacca (io ho usato 150 gr di normale uvetta sultanina ammollata in acqua tiepida ed asciugata)
  • 1 pizzico di sale
  • io ho aggiunto anche una bustina di vanillina

2008-07-26_15-41-46

Versare la farina - mescolata all’eventuale lievito secco (vedete le istruzioni – variano in base alla marca) - e lo zucchero in una capiente ciotola, fare un buco al centro e versarvi l’olio, il latte tiepido (se usate il lievito di birra mescolatelo al latte caldo fino a scioglimento, prima di versarlo sulla farina), il pizzico di sale, la vanillina ed i due terzi dell’uva. Mescolare con un cucchiaio di legno amalgamando bene, lasciando l’impasto appiccicoso. Versarlo in uno stampo da cake imburrato ed infarinato (uno stampo non troppo grosso, di quelli da 23 – 25 cm), spennellarlo con del latte e distribuire la rimanente uva sulla superficie. Coprire con un canovaccio e lasciare lievitare in luogo caldo. L’ideale sarebbe lasciarlo lievitare almeno un’ora e mezza ma io l’ho lasciato solo un’oretta. Infornare nella parte alta del forno preriscaldato a 190° per 40 -45 min (dovrà essere bello dorato).
Consiglio di assaggiarlo ancora caldo: buonissimo!

50 commenti:

barbara ha detto...

Ne prendo un pezzettino... anzi un pezzettone... molto molto invitante, grazie... anch'io lo amerei dolce, quindi, nel prepararlo, userò la tua stessa dose di zucchero!

Snooky doodle ha detto...

hmmm delizioso. Sembra un pannettone :) lo adoro e poi mi piacciono le ricette che non devi impastare per ore. :)

Morettina ha detto...

Delizioso !!!!! ^__^

silvanausa ha detto...

buono questo pane parla da solo dolce mmmm

Danea ha detto...

Ma che squisitezza!! Il mio stomaco brontola, ne vorrebbe un pochino, peccato sia già finito :P
Baci baci.

Danila ha detto...

Troppo bello!!!! mi fai morire Stè,c'hai le mani d'oro!!!!Un super besos!qui oggi è tutto grizo il cielo..ma credimi il sole mi aveva stancata,voglio il freddo e la pioggia!!Danila.

Ciboulette ha detto...

Deve essere morbidissimo..... meglio che lo guardi soltanto, anche io penso che non lo farei arrivare a sera :)

Dida70 ha detto...

Buono buono buono e bello bello bello!!!
Io oggi ho fatto un pranzo tutto a base di uva, poi posterò!!!
baci
dida

ღ Sara ღ ha detto...

b uonissssssssssssimo Stefi!! da piccola non mi piaceva l'uvetta, infatti ogni volta che mangiavo il panettone la scartavo ^_^ ora invece l'adoroooo!!!!


un bacione!!

Simo ha detto...

Che roba, ragazzi!!!!!!!!!!
fantastica tu e il tuo pane......
kisssssssssssss

Micaela ha detto...

dev'essere troppo buono!!! neanche questo posso farmelo scappare!!! ho fatto il cake con mele, ricotta e gocce di cioccolato.... troppo troppo buono!!! me lo sono fatta fuori da sola in 2 giorni!
un bacione

Maya ha detto...

Che buono!

Maya ha detto...

Che buono!

kristel ha detto...

Simpaticissimo con queste uve attaccate sopra. Molto originale!
Baci!!

Mirtilla ha detto...

dolcetto ma che meraviglia e'mai questo pane?

Marilena ha detto...

che...bontà poter gustare questo pane...ma hai visto la martorana...sul mio blog??avendo visto sempre i tuoi magnifici dolci spero proverai a farla anche tu...ci conto!!!:)

Dolce e Salata ha detto...

A parte le ricette fantastiche..ma tanto te lo dico sempre....questi sfondi alle foto meravigliosi da dove li prendi?
Se sono di casa tua..vivi in pratica in paradiso!
Scusa la curiosità, ma te l' ho sempre voluto chiedere^_^
Bacioni
Laura

bocetta ha detto...

ma che bello che è! con così tante uvette lo dovrò fare a Black!

Buon fine settimana :***

Alex e Mari ha detto...

Come sai, mi piacciono questi pani "veloci". I lunghi tempi di lievitazione mi spaventano sempre e rinuncio a panificare.
Sempre splendido quel cielo azzuro che hai dalle tue parti :-)
Un buonissimo WE, Alex

Gunther ha detto...

come sei brava sempre cose impegnative che ti vengono benissimo

manu e silvia ha detto...

Ciao! anche noi adoriamo il pane all'uva, e capiamo benissimo il desiderio di affettarlo subito appena sfornato!! dalle tue foto sembra mooolto invitante!!
bacioni

Tolletta ha detto...

Che buono dev'essere questo pane! Ieri mi sono ri-cimentata anch'io con il pane e stavolta è venuto decente! Ora devo provare ad aggiungere gli effetti speciali :)

Fiorella ha detto...

che sfizio!!!davvero buoni. baci

Anonimo ha detto...

Buonissimo questo pane, l'ho provato ieri sera con la macchina del pane ed è venuto uno spettacolo...sembra davvero un panettone, anzi, personalmente lo preferisco!

Dolcetto ha detto...

@ Barbara una fetta è tutta per te!

@ Infatti Snooky, per quanto sia rilassante panificare il tempo scarseggia sempre!

@ Ciao Morettina!

@ Silvanausa... dice: Mangiami, mangiami!

@ Danea anche il mio stomaco stamattina ne gradirebbe una fettina ;D

@ Dani beata te che sei stanca del caldo!! Io qui non l'ho mai visto veramente, è passato solo un paio di giorni quest'estate... uffa!

@ Ciboulette in effetti tante volte dovrei limitarmi anch'io nel preparare i dolci perchè poi non riesco a non mangiarli!

@ Dida verrò a curiosare!

@ Sara io invece scartavo - e scarto ancora - i canditi... L'uva l'ho sempre adorata e ora la metto volentieri in molti dolci...

@ Un baciotto Simo!

@ Mica mi fa davvero molto piacere!

@ Maya :D

@ Kristel le uvette quando le mettono sopra si gonfiano tutte, chissà perchè!

@ Mari corro a vedere!

@ Laura sì, gli sfondi sono di casa mia: quando è sereno rende molto il luogo, ma se è nuvolo vengono davvero uno schifo! Comuque ho la fortuna di vivere in un piccolo paesino dove c'è ancora un po' di verde e dove ho il mio giardino... anche se negli ultimi hanno stanno continuando a costruire e pian piano i prati sono sempre meno... che palle!

@ Bocetta sarebbe simpatico farlo apposta per lui, chissà se lo mangerà!

@ Alex la penso proprio come te!

@ Gunther questo pane non è impegnativo, credimi!

@ Sì manu e silvia, non riesco a resistere quando è bello caldo!

@ Tolletta bisognava solo prendere la mano, la prossima volta uscirà perfetto!

@ Un bacio anche a te Fiorella!

Dolcetto ha detto...

Anonimo l'hai già provato?! Che velocità, sono felice che ti sia piaciuto!

Maddea ha detto...

Una delizia! Ciao!

Chiara ha detto...

Che bontà dolcetto! :D
Io, come te, ho la macchina del pane. Se vuoi ti lascio un po' di ricette di pane con l'uva da preparare senza troppa fatica, magari mentre sei impegnata a mettere insieme un capolavoro dei tuoi :) Se ti serve, dimmi pure!

Grazie mille per tutte le tue ricette, è la prima volta che ti commento ma seguo il tuo blog da tempo. Farò i tuoi biscotti per natale! :D Devo solo decidere le ricette da preparare... E' mooooolto dura! Tra i tuoi mille frollini, quali sono quelli che si conservano più a lungo?

Baci,

Chiara

Elga ha detto...

Una delle mie merende preferite quando ero piccina! Buon fine settimana, Elga

Anonimo ha detto...

hgby7f5r6

Anonimo ha detto...

ti lascio qs ricetta trovata ma non provata!!!

ciao

manu


PAN TRAMVAI


950 g di farina di grano
50 g di farina di segale
700 g di uvetta sultanina
50 g di strutto
30 g di burro
20 g di sale
due cubetti di lievito di birra


Si prepara quella che viene chiamata "anima" con il lievito di birra sciolto nell'acqua e poi impastato con una manciata di farina e si lascia riposare questo impasto per tutta la notte.
L'uva sultanina deve essere ben lavata e lasciata ad ammorbidirsi in acqua calda per circa tre ore, poi la si fa scolare ed asciugare molto bene.
Si mescolano i due tipi di farina e si impasta con lo strutto, il burro precedentemente ammorbidito, l'"anima", lo zucchero e tanta acqua quanto ne serve.
L'impasto deve essere lavorato a lungo e durante questa lavorazione si aggiunge il sale, mentre l'uva sultanina è da aggiungere alla fine quando l'impasto è quasi pronto.
La pasta ottenuta viene divisa in pezzi e lasciata riposare per circa 40 minuti a temperatura ambiente, coperta da un panno. Si preparano quindi i panini, che dovranno essere lasciati ancora a lievitare per circa un'ora e comunque sino a quando saranno cresciuti del doppio. Si spolverano i panini con la farina, si procede alla cottura (200° per 20 minuti) ed alla fine i panini avranno una forma lunga circa 25 cm, larga 6/7 e alta 3/4 centimetri.

Dolcetto ha detto...

@ Ciao Maddy!

@ Chiara grazie mille, mi farebbe piacere avere una bella ricetta di pane all'uva da fare con la macchina del pane! Se vuoi c'è "scrivi al webmaster" a destra, più o meno a metà tra le varie ricette (lo uso così non lascio sul blog il mio indirizzo mail visto che in passato ho avuto brutte esperienze...)
Per quanti riguarda i frollini diciamo che si conservano meglio quelli che sono abbastanza croccanti e normalmente fatti con il burro (quelli con lo yogurt noto che si ammollano più facilmente). Molti di quelli che ho postato si conservano per parecchi giorni, ti consiglio tra quelli: bacetti double-face, biscotti alle gocce di ciocco/uvette, biscotti mandorle e ciocco, girandole, orsetti di kamut. Anche i croccantini ai cornflakes, che non sono proprio biscotti, avevano tenuto abbastanza bene...
Spero troverai qualcosa di adatto, buona giornata!

@ Elga anch'io lo mangiavo sempre a merenda da piccola... però mia mamma lo comprava già fatto... pigrona!

Dolcetto ha detto...

Manu grazie di cuore!!! Me la stampo subito e appena riesco la provo!

princicci ha detto...

è stupendo il tuo pane all'uva!!!!!!claudia

Dolcetto ha detto...

Grazie Claudia!

flo ha detto...

mmmmmmmmmmh che delizia dolcetto !!! ma sei davvero bravissima !!! complimentissimi!!! ;) spero con tutto il cuore di ri-cominciare anch'io nuovamente a cucinare ;) baci baci

NIGHTFAIRY ha detto...

Confesso: ne mangerei a kili di pane all'uva! :-p

Camomilla ha detto...

Ammetto di non averlo mai assaggiato, ma sia dalla tua descrizione che dalle foto mi sembra una vera delizia! Ma cos'è il pan del tranvai?? Sono troppo curiosa!
Bacioni e buon fine settimana!!!

babi ha detto...

ciao dolcetto! sono tornata finalmente e...mi sto già rifacendo gli occhi! che bontà!

:: Anemone :: ha detto...

Dolcetto sei un mito..quante cose si imparano con te!!
Grazie ancora e buon w-e!!
A presto!!

::anemone:

mammadeglialieni ha detto...

che buonooo, questo prima o poi me lo faccio!!!!! a proposito, prima o poi strangolo l'alieno che ha cambiato non so cosa nella configurazione del pc... è stato lui, ormai lo sò per certo, è colpa sua se non vedo più le fotooo!!! no, anzi, peggio ancora, lo lascio senza mangiare! eheheh!!!! implorerà piangendo pietà! buon fine settimana!!!!

Anonimo ha detto...

Ciao :-)
Ho scoperto il tuo blog x caso, cercando la ricetta x una torta con patate.. Spero non ti dispiaccia se saccheggerò il tuo sito: devo assolutamente imparare a cucinare qualcosa prima del matrimonio.. Aiuto! :-S

Mikamarlez ha detto...

ciao Dolce...che buono questo pane..io non amo molto l'uva, ma voglio provare a farlo con le noci e le gocce di cioccolato..che dici??bacini.Lety

Pawèr+Littlefrog ha detto...

wow!inzuppato nel latte a colazione, è la morte sua!!!! complimentoni...bacissimi buon we

Geillis ha detto...

ho già fatto la treccia al latte con l'uvetta, l'altro giorno, il prossimo pane sarà questo

Dolcienonsolo ha detto...

Ma è sofficissimo...adoro questo tipo di impasti!

Dolcetto ha detto...

@ Flo tra poco vedrai che potrai riprendere anche tu ai fornelli!

@ Idem Night!

@ Camomilla è un pane ricco di uva però molto compatto, non morbido come questo... lo mangiavo sempre da piccina...

@ Che bello riaverti qui babi!

@ Grazie Anemone!!

@ mammadeglialieni no dai, non strozzarlo e non lasciarlo senza cibo... al massimo preparagli qualcosa che proprio non gli piace mangiare ;P

@ Anonima saccheggia pure!!! Mi fa solo piacere... vedrai che con un po' di passione diventerai una bravissima cuoca!

@ Lety lo vedo benissimo con noci e ciocco!

@ Pawer+Littlefrog io evito di inzupparlo perchè se no me lo mangio tutto subito...!

@ Geillis spero ti piacerà!

@ Anch'io Dolcienonsolo!

Ely ha detto...

che dolci ricordi... era la mia merenda quando andavo a scuola alle medie... cioè 25 anni fà... Forse era meglio non ricordarselo :-))))
grazie di questo ricordo!
baci Ely

xxgoblin ha detto...

Ciao,
la ricetta mi ingolosice molto =)
volevo chiederti che tipo di forno usi..il mio che è a gas, i tempi da tenere sono sempre 45 min in alto?

Grazie !

Dolcetto ha detto...

Anche il mio, quando ho fatto questo pane, era a gas, quindi valgono sempre i 45 min circa. Io lo metto in alto così sono sicura che non mi brucia il fondo anche lasciandolo dentro qualche minuto in più