lunedì 26 maggio 2008

PANE-CAKE ALLE UVETTE


Vi racconto questo pane: una sera della scorsa settimana mi ero messa in testa di fare il pan tranvai, un pane antico tipico della zona comasca e della Lombardia in generale, povero di per sè ma comunque gustoso grazie alla presenza delle uvette… Da bambina mia mamma me lo comprava sempre ed io facevo delle grandi scorpacciate… Cerca e ricerca non sono riuscita a trovare la ricetta originale (a proposito: se qualcuno di voi dovesse averla vi prego di darmela, mi fareste un grosso piacere!). In mancanza ho pensato di fare comunque un pane dolce con dentro l’uvetta… Una volta a casa ho visto che avevo pochissima farina normale così ho usato quella bigia (in fondo qui per le info). Il tempo però scarseggiava parecchio, così ho pensato di fare la furbata e di provare ad evitarmi il tempo di lievitazione usando la tecnica di Alex, con la speranza che bastasse usare sempre la cottura partendo dal forno freddo per far lievitare almeno un po’ il pane… bè mi sbagliavo!! Non so se ho fallito perché ho praticamente evitato l’aceto avendone messo solo un goccio (temevo rovinasse il sapore) o perché funziona solo per quella ricetta (con l’acqua, non con latte e così via…), comunque non è lievitato per niente… Tuttavia me lo sono gustato tantissimo! E’ venuto un finto-pane compatto ma comunque non duro o secco, abbastanza morbido. La farina bigia è davvero buonissima e, sarà che io adoro le uvette e ne ho messe tantissime, il sapore mi piaceva un sacco! Per questo motivo posto comunque la ricetta, lasciando a voi la scelta di lasciarlo lievitare o evitare del tutto il lievito… potete usare anche il lievito per dolci e trasformarlo in un plum-cake. Ok, ora basta ciciarare, al lunedì siamo ancora tutti un po' in coma, meglio che vi lasci tranquilli... Partiamo:

2007-12-05_21-12-56


Ingredienti:

  • 150 - 200 gr di farina 00
  • 300 gr di farina bigia (o integrale)
  • 130 ml di latte
  • 150 gr di uvetta ammollata in acqua bollente (o nel rum, se lo gradite)
  • 50 gr di burro
  • 180 gr di zucchero
  • 1 uovo grosso o 2 piccoli
  • 1 bustina di zucchero vanigliato
  • 25 gr di lievito fresco
  • 1 pizzico di sale


Scaldare leggermente il latte al microonde o in un pentolino e farvi sciogliere il lievito. Versare in una capiente ciotola 150 gr di farina normale e tutta la bigia, lo zucchero e lo zucchero vanigliato. Versarvi sopra il latte+lievito, il burro fuso e l’uovo. Amalgamare per bene e poi unire l’uvetta asciugata. Unire, se necessario, la rimanente farina. Impastare fino ad ottenere un composto liscio. Coprire con un panno umido e lasciare lievitare per un’ora in luogo caldo. Impastare nuovamente e formare il pane della forma desiderata, posizionandolo sulla teglia ricoperta di carta da forno. Coprire e lasciare lievitare nuovamente per mezz’ora in luogo caldo. Spennellare di latte, cospargere di zucchero ed infornare a 180° fino a completa doratura.
Così dovrebbe venire… gli altri pani dolci che ho fatto bene o male erano tutti così e non ho mai avuto sorprese… Nel mio caso ho usato meno farina perché non avevo necessità di impastare: ho fatto cadere cucchiaiate di impasto nel mio stampo da plum-cake imburrato ed infarinato e poi l’ho messo nel forno freddo, accendendolo a 160° e lasciando dentro il cake per 1 ora e 15 min circa. Il mio più che un pane era un dolce… Se volete potete farlo come me aggiungendo il lievito per dolci.

2007-12-05_21-12-07

24 commenti:

Maddea ha detto...

Buon lunedì mattina!
I tuoi dolci sono sempre favolosi!
Un bacio!

Morettina ha detto...

Buon inizio settimana!!!!!! Baci

Dolcetto ha detto...

@ Buon lunedì anche a te Maddy!

@ Anche a te Morettina!

Camomilla ha detto...

Ciao Stefy! Non sarà lievitato, ma ha una bellissima faccia! Se ti piò consolare anch'io la settimana scorsa avevo provato a fare un pane che avevo visto da Mammazan, ma non è lievitato per nulla... era una vera ciofeca!
Baci e buona giornata!

Laura ha detto...

Dai, sembra buonissimo! E poi io non riesco a cucinare con l'uvetta perchè mi finisce sempre tutta sul fondo..non so più che fare!

NIGHTFAIRY ha detto...

Buooono questo pane dolce..mmm..bravissima!Buon inizio settimana!

Simo ha detto...

Sei sempre capace di stupirmi con le tue golosità!!!
Bravissima Stefy
ciao e buon lunedì

Angy ha detto...

adoro il pane con l'uvetta.... che voglia di mangiarlo... bravissima!! baci

Precisina ha detto...

Bellissimo...come tutto il tuo golosissimo blog!!! Complimenti!!!

marilena ha detto...

ho proprio un pò di uvette conservate...:) ora vedo che si può fare,anche se per adesso i gelati sono la mia passione!

liquirizia ha detto...

E' vero, a volte succede che si facciano "errori" che rendono quello che volevamo preparare un pò diverso da come lo avevamo immaginato.. ma spesso capita di creare qualcosa di migliore! Come questo dolcetto :) Un abbraccio

Bosina ha detto...

Bello, bellissimo, bravissima!
Il pan tranvai, detto alla bosina, qui era un pane semplicissimo solo un pochino briosciato, con le uvette. Trovare chi lofa è quasi diventato impossibile. Se un giorno di questi passo dal centro chiedo alla mia fornaia... poi ti so dire.
Un bacione e complimenti per il blog!

FairySkull ha detto...

Meraviglia questo pancake !!! Ciao Lisa

Sara ha detto...

bellissimo
che bontààà...buon lunedi!!!

Dolcetto ha detto...

@ Camomilla il pane dà sempre una gran soddisfazione, ma quando non lievita... che nervi!

@ Laura infarinala!! Prima la metti a bagno, poi la scoli e la infarini, vedrai che non avrai più problemi!

@ Anche a te Night!

@ Ciao Simo!

@ Anch'io lo adoro Angy!

@ Grazie Precisina, sei gentilissima1

@ Marilena anch'io è un periodo che impazzisco per i gelati (comprati però, non li faccio io): mi sto mangiando quintali di variegato nutella e bignè!

@ Già liquirizia, ogni tanto qualche errore scappa, l'importante è non "sprecare" tutto e riuscire a gustarselo ugualmente... ;P

@ Grazie Bosina!! Anche da me si trova con difficoltà, e comunque non è mai come quello che mangiavo una volta... spero di riuscire a riprodurlo io... Grazie e buona giornata!

@ Ciao Lisa!

@ Buona giornata Sara!

Mikamarlez ha detto...

aaaahhhhhhhrrrrrrggggg!!!! Qui mi hanno impedito l'accesso al forno 8causa i 1000° che ci sono in giro)..come faccio? Non potrò mai fare questo pane..dici che se faccio vedere in giro la tua foto cambiano idea?Bacino.Lety

Aiuolik ha detto...

Se passi in Trattoria ci sarebbe un premio per te!

Dolcetto ha detto...

@ Lety pensa che qui invece non aspetto altro che accendere il forno per avere un po' di caldo!!! Fa ancora un freschino... Uffa!!

@ Arrivo aiuolik!

anna ha detto...

Non è per caso quello che a Milano si chiama pan con l'uga? Se è quello è davvero buono e ha un profumo inebriante.........baci

Dolcetto ha detto...

Anna è probabile, bene o male sarà lo stesso, io lo adoro!

Lady Gaijina ha detto...

ma a me sembra perfetto dalla foto! tolto il fatto che non conosca questo dolce, l'aspetto è invitante, se non avessi raccontato l'avventura nessuno se ne sarebbe accorto!

cleo ha detto...

Oggi ho fatto questo buonissimo pane! che meraviglia!
Domani lo mangio per colazione)

Dolcetto ha detto...

Ciao Cleo, ti è venuto davvero bene? Hai usato il lievito?

cleo ha detto...

Si ,ho usato il lievito,e era venuto perfetto!!
Ho gia fatto questo ''pane'' 4 volte haha