martedì 26 giugno 2007

ORSETTO DI CRUSCA, ANANAS E UVETTE + MUFFIN

Sono un paio di settimane che mi sono un po' fissata con la crusca... Io sono fatta così: ho gli interessi che vanno a periodi... Di verdura ne mangio, però scarseggio con i legumi e con la frutta. Ho voluto quindi integrare la mia alimentazione con un po' di fibre (nello specifico la crusca) che migliorano il funzionamento dell'intestino, riducono l'assorbimento di molte sostanze dannose e dei grassi alimentari e danno un senso di sazietà.
Sabato, dopo aver fatto la charlotte, avevo voglia di un dolce leggero e "salutare", da mangiare senza sentirmi in colpa.
Ho così fatto una torta e 6 muffin a base di crusca, ananas ed uvette, con pochissimi grassi aggiunti. Pensavo venisse un dolce "stopposo" e poco saporito, invece.... niente male! La consistenza, sia dei muffin che della torta, era molto morbida ed avevano un sapore particolare dato dalla crusca e arricchito dall'ananas e dalle uvette. Per una volta ho potuto gustarmi un dolce senza sentirmi troppo in colpa...


Ingredienti
(con queste quantità mi sono usciti 6 muffin grandi e l'orsetto)

  • 350 gr di farina
  • 1 uovo
  • 1 tazza di acqua bollente (circa 250 ml)
  • 1 tazza di crusca (circa 200 gr)
  • 200 gr di zucchero di canna
  • 4 fette d'ananas sciroppato
  • 100 gr di uvette ammollate in acqua calda
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • 5 cucchiai di latte
  • 1 bustina di lievito
  • 1 spruzzata di grappa o altro liquore a scelta

Mettere la crusca in una ciotola, versarvi sopra l'acqua bollente e lasciare riposare per un'oretta.
Unire alla crusca in ammollo (senza scolarla) l'uovo, lo zucchero, l'olio, la grappa ed il latte ed amalgamare.
Incorporare la farina setacciata con il lievito ed aggiungere infine l'ananas tagliato a pezzetti e l'uvetta scolata e leggermente infarinata.
Riempire per 2/3 gli stampi dei muffin oppure una tortiera (imburrata ed infarinata come sempre) ed infornare a 170°. Per i muffin ci vorranno una ventina di minuti, per la torta, se non troppo alta, una mezz'oretta o poco più. Tenete conto che la superficie deve rimanere chiara, non deve dorarsi, quindi tenete d'occhio la cottura e verificatela, se necessario più volte, con uno stuzzicadenti. Io ho azzeccato la cottura e sono rimasti belli morbidi: il sotto era dorato e la superficie chiara.
Calorie per porzione: circa 170 (a saperlo ne mangiavo di più!)

20 commenti:

quasimamma ha detto...

Bello, a me la crusca servirebbe proprio, ma tu cosa usi per i dolci? Cereali tipo All Bran per intenderci o c'è una farina apposta? Se riesco a convincere il maritino a farmi usare il forno ci provo.

Anonimo ha detto...

Dolcetto, il tuo blog e' davvero una meraviglia! Fa venir voglia di mettersi a fare dolci..!
In particolare apprezzo molto i dolci con la crusca, sia perche' come dici tu sono un po' piu' sani, sia perche' amo proprio il sapore della crusca.
Ho notato anche io, mettendo la crusca nell'impasto del pane, che viene forse un po' meno umido, ma piu' leggero!
Complimenti per le tue creazioni, sono tutte golosissime.
Daniela

Gata ha detto...

carinissimi sia l'orsetto che i muffins. che fantasia. Complimenti, vivi

Dolcetto ha detto...

Ciao quasimamma, ho usato proprio la crusca di frumento al naturale (quella che ho trovato io è del molino mercanti, la consistenza per intenderci è questa). Io al supermercato l'ho trovata nel reparto di pane e grissini, se no magari c'è tra gli alimenti per la prima colazione come i cereali o tra i prodotti biologici. Spero tu riesca a convincere il maritino.
Un basotto, buona giornata

Daniela sei gentilissima grazie!
Non avevo pensato di farci il pane con la crusa, è una bella idea. Tu hai l'impastatrice? Io non ce l'ho: dici che riesco ugualmente?
Grazie ancora, è un piacere averti qui.
Baci e buona giornata

Grazie vivi, sei carina come sempre. A presto, buona giornata

Vaniglia ha detto...

Stefy, no, dico, proprio no, robe da pubblicare ciò, quando ieri mi sono accorta di avere un'intera confezione di crusca nuova e però SCADUTA causa evidentemente fioretto parecchio meno riuscito del tuo???!?? Mica c'avevo pensato al dolce a tema, cioè sì e tempo fa, ma giusto dei biscotti..tutto sto ben di Dio proprio nooo! Male male male!!Qui la prossima volta che c'ho qualcosa in scadenza ti faccio un fischio e spremiamo le meningi in due si sa mai che qualcosa salti fuori..che anch'io sono per la fantasia, ma mi sa che ancora per i tuoi livelli ne ho di strada! Baciottoli orsacchiettosi (troppo forte quello stampo!)

Dolcetto ha detto...

Ali a saperlo la facevo prima questa ricetta, così potevi sfruttare la crusca... Da quando ho aperto il blog ho capito che nei dolci si può usare di tutto: se ci mettono le zucchine (e io mi sa che sabato provo a usarle in qualche maniera) si può usare qualsiasi cosa!!
Di fantasia ne hai molta di più tu di me, però se ti serve un'ideuzza in più io son qui...
Basotti e buona giornata
PS: sì, bello vero il mio Teddy? Anche se lo uso poco ci sono affezionata...

Vaniglia ha detto...

Madò l'estemporaneità svizzera delle nostre comunicazioniiii! ;-P
Il Teddy è una sagoma!
Ah beh anch'io ultimamente ci piazzo qualsiasi cosa, la modalità è apertura frigo/dispensa e combinazioni quasi a caso! Che desesperadas..
Le zucchine Sì TE LE CONSIGLIO, qualche mese fa (acc, non avevo ancora il blog e non ho comprovato!) una coinqui ha fatto una torta cacao lindt-zucchini con la ricetta di sua mamma (americana)..io ero illuminata!!Praticamente non si sentono quasi, però rendono tutto molto molto POFFICIOOOOSO!BaciniBaciò e buon lavoro!

elisa ha detto...

Che bello Teddy..mi associo pure io ad Alice..è proprio una sagoma..eheh..Stefy,tu sempre aggiornatissima..brava!

Dolcetto ha detto...

Grande Ali!! Velocissima... quant'è bello avere questi blog vero?!!
Allora sì, lo provo certamente l'abbinamento zucchine-cacao, visto che mi hai già fatto tu da "cavia" vado sul sicuro!!
Grazie per il buon lavoro anche se stamattina rendo meno del cane che ronfa sotto un albero sotto l'ufficio(quanto lo invidio sto cane!). Quando una non c'ha voglia che ce si può fà??!!
Tu stai sopra i libri? In quel caso buono studio...
Basin basott

Dolcetto ha detto...

Simpatico vero Ely? Peccato che non sempre fa il suo dovere: molte volte l'impasto non si riesce a separare perfettamente e non escono bene tutte le stelline ed il nasino... Stavolta per fortuna, sarà che ci sono stata attenta, ha fatto il suo modesto lavoro...
Baci, buona giornata

Vaniglia ha detto...

(...)Stefy parli di cazzeggio mattutino con una che è sveglia dalle 7 e le sta provando TUTTE per di fare altro...
Se proprio non sai che combinare scrivimi va, così cazzeggiamo in compagnia che il saggio disse "cazzeggio comune, mezzo gaudio"...
Besitos dall'altra devastata invidiosa del cane di cui sopra. ;-D

Dolcetto ha detto...

Sì in effetti sapere che c'è qualcun altra come me dedita al cazzeggio mi fa sentire meno in colpa!!! E' come se nel mio bacato cervello dicessi "Bè ma mica posso non rispondere alla Ali no??! E' proprio un dovere!!!" E via ancora di cazzeggio con tanto di scusa...
Dalle 7 sei sveglia??! Ma non potevi tirare le 8 almeno tu che ne avevi la possibilità??!! Io mi alzo alle 6.20, ma se potessi...

adina ha detto...

l'avevo visto ieri l'orsetto, ma non ho fatto in tempo a postare commenti... senti, è fortissimo! il mio cuginetto ne andrebbe pazzo! complimenti, bello proprio!

Orchidea ha detto...

È troppo carino quell'orsetto... e sicuramente buono.
Ma quanti dolci hai fatto in pochi giorni...
Ciao.

Dolcetto ha detto...

E' vero Adina, infatti lo uso soprattutto quando c'è qualche bimbo in giro... Le mie nipotine non mangiano mai i dolci, ma quando ho fatto una torta di questa forma, con la scusa del "mangia il nasino" "cagna il piedino" se la sono pappata anche loro! Bacioni, buona giornata

Troppi Orchidea, troppi!!! E me ne manca un altro da postare! Sono partita a farli sabato e già ieri mattina non c'era più niente! io e mia mamma facciamo schifo!!!
Ciao, un bacio e buona giornata

Gaia ha detto...

hey ma che bello questo orsetto...
interessante la storia dell'acqua calda...queste sono le chicche che mi intrippano sempre!
;-)

Dolcetto ha detto...

Ciao gaietta, sono contenta che ti piaccia, ha un faccino simpatico vero? Per quanto riguarda l'acqua calda, la cosa più particolare è che poi la crusca si gonfia così tanto che assorbe quasi tutta l'acqua... Da lì ho capito perchè le fibre danno un senso di sazietà... se si gonfiano così tanto anche nel pancino...
Basini basotti

Anonimo ha detto...

Cara Dolcetto, prova tranquillamente a fare il pane a mano, vedrai che ti verra' benissimo! Io ad un certo punto mi sono comprata l'impastatrice perche' sono un po' maniaca degli elettrodomestici, ehm, e anche perche' in caso di impasto da lavorare molto a lungo (tipo baba', brioche, ecc) ti toglie un bel po' di lavoro, ma spesso il pane semplice lo faccio ancora a mano, mi piace avere la pasta fra le mani!
In genere metto 500 g di farina 0, due belle manciate di crusca, un cubetto di lievito di birra, 2 cucchiaini di sale, 2 cucchiaini di zucchero e un filo d'olio. L'acqua si aggira sui 300 g, deve venire un impasto morbido, da lavorare energicamente per un pochino (5-10 minuti). Se ti piace ci puoi mescolare le erbe, i semini, tutto quello che vuoi, anzi, ti dico che un abbinamento che mi piace molto con la crusca e' aggiungendo uvetta e rosmarino nell'impasto.
Dai la forma di filone, o di pagnotta, fai lievitare finche' vedi che e' bello gonfio e poi inforni a 190 gradi per 50 minuti.
Quando lo tiri fuori dal forno "bussa" di sotto alla pagnotta: se suona vuoto e' cotto!
Un bacio!
Daniela

Dolcetto ha detto...

Ma come sei gentile Daniela!! Grazieeee!!! Sei un vero tesoro, ho già stampato il tuo commento così uso i tuoi bei suggerimenti per fare il pane. Mi sa che ci proverò quando sarà in vacanza, perchè adesso il sabato è occupato dai dolci e gli altri giorni ho poco tempo. Però quando sarò a casa ho tutta l'intenzione di esercitarmi anche con il pane e le focacce.
Grazie tante davvero.
Un baciotto e a presto

nini ha detto...

bellissimi questi muffinoni!!!