giovedì 29 marzo 2007

CROSTATA CIOCCOLATO E PERE

E’ un po’ lunga da fare, ma regala sicuramente le sue soddisfazioni. Prima di farla avevo il timore che la crema pasticcera al cioccolato non si abbinasse bene con le pere cotte, invece il risultato è ottimo. Un dolce della festa a tutti gli effetti….
Se volete risparmiare un po’ di tempo al limite potete provare a sostituire la crema pasticcera con la nutella, anche se temo verrebbe un dolce un po’ pesantuccio...

INGREDIENTI

Per la frolla al cacao:
300 gr di farina
150 gr di zucchero

150 gr di burro a temp. ambiente
3 tuorli
1 pizzico di sale
50 gr di cacao zuccherato
1 cucchiaino di lievito

Per la crema pasticcera al cioccolato:
½ lt latte
180 gr di zucchero
2 tuorli grossi
30 gr di amido di mais
20 gr di farina
100 gr di cioccolato fondente
1 bustina di vanillina

5 pere
2 cucchiai di zucchero di canna

Preparare la pasta frolla: lavorare con le fruste elettriche il burro con lo zucchero, unire i tuorli ed il pizzico di sale ed amalgamare bene. Incorporare la farina setacciata con il lievito ed il cacao e lavorare velocemente con le mani fino ad ottenere una pasta omogenea. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola e lasciarla riposare in frigorifero per una mezz’oretta.

Nel frattempo preparare la crema pasticcera: portare ad ebollizione (senza far bollire) il latte con la vanillina. Intanto lavorare i tuorli con lo zucchero, incorporare la farina e l’amido setacciati. Aggiungere a filo il latte caldo (prestate attenzione a togliere la pellicina che si forma sopra il latte bollente), alternandolo con il cioccolato finemente tritato e mescolando in continuazione con le fruste a mano per evitare la formazione di grumi. Rimettere il tutto sul fuoco, portare nuovamente ad ebollizione mescolando continuamente con un cucchiaio di legno. Abbassare la fiamma e continuare a cuocere per un paio di minuti, sempre rimestando.
Lasciare raffreddare mescolando di tanto in tanto.

Sbucciare le pere tagliarle a metà e cuocerle 5-6 minuti al microonde alla massima potenza – se gradite potete spolverizzarle di cannell (se non avete il microonde potete cuocerle in un pentolino sul fuoco basso con un po’ di acqua, zucchero e cannella, tagliandole in 4 pezzi per diminuire i tempi di cottura, oppure cuocerle in forno – non so dirvi i tempi perché così non le ho mai fatte…)
Lasciarle raffreddare.

Imburrare ed infarinare la tortiera. Stendere la pasta frolla in una sfoglia di mezzo centimetro circa. Ricoprire il fondo e i bordi (lasciare un bordo di circa 3,5 cm) della tortiera e bucherellare il fondo con una forchetta. Ricoprire con carta da forno e riempire di riso o fagioli secchi. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per una mezz’oretta (i bordi devono essere dorati, il fondo ancora morbido, si solidificherà raffreddandosi).
Lasciare intiepidire e versarvi la crema pasticcera. Tagliare le pere a fettine sottili e ricoprire bene tutta la crostata. Cospargere di zucchero di canna e rimettere in forno per un paio di minuti.

Consiglio di conservare in frigorifero.

Calorie per fetta: 426

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao sono Di BlogDolci.com e volevo farti i complimenti per il sito.

Ciao e continua cosi.

Dolcetto ha detto...

Grazie sei davvero gentile.... Anche il vostro blogdolci.com è davvero bellissimo, le foto poi sono stupende....
A presto, ciao

POPA ha detto...

questa � la mia crostata preferita....
ho visto che ti occupi di agricoltura...anche io opero nel settore...
e comunque se ti pu� interessare anche io ho aperto il mio blog da poco IL GUSTO DELLA VITA....
ci sto lavorando per mettere on line le mie ricette, sono ancora poco pratica, ma spero un giorno di abbellirlo come il tuo!!!

Dolcetto ha detto...

Ciao Popa, ho già visitato il tuo blog (nella pausa lo farò con un po' più calma, ti lascio anche un commentino) e devo dire che sei partita benissimo!!
A dir la verità io non mi occupo di agricoltura... anzi sono un po' una schiappa in fatto di frutta e verdura... mio papà però tiene l'orto e abbiamo un paio di piante da frutto, quindi se hai letto qualcosa tipo "avevo un bel po' di pere del mio giardino da far fuori" era la pianta di mio papà... Anche se però non sono pratica mi piacerebbe avere un bell'orto grande con tanta frutta e verdura... ne mangio a quantità industriali e averla fresca a portata di mano (e soprattutto sana!) non mi dispiacerebbe affatto!! A prsto!

Yalda ha detto...

questa crostata devo provarla assolutamente :)
deve essere buonissima ^__^
complimenti per il blog ;)

Dolcetto ha detto...

Ciao Yalda, grazie!!

Hisui ha detto...

ciao! complimenti per il sito!!! tutte le ricette sembrano buonissime!!! volevo sapere per quante persone sono le dosi che metti di solito per le torte!

grazie!

Anonimo ha detto...

ciao! questa torta sembra davvero buona, volevo provare a farla...soprattutto mi interessava la ricetta della crema pasticcera: la tua sembra più leggera di tutte quelle che ho trovato fino ad ora. solo che tra gli ingredienti che hai scritto e la descrizione della preparazione mi non trovo più il cioccolato e le uova...quindi non so come e quando vanno messe..forse visualizzo male io il blog..ma proprio non li vedo...grazie per l'attenzione e complimenti per il blog..è davvero bellissimo! ciao!

Dolcetto ha detto...

Ciao, i tuorli c'erano (da sbattere con lo zucchero e le farine prima di aggiungere il latte bollente) però effettivamente ho dimenticato il cioccolato, scusa tanto. Ho appena aggiornato il post, comunque va tritato e aggiunto insieme al latte bollente nel composto di uova e zucchero prima di rimettere tutto sul fuoco.

Anonimo ha detto...

cavolo!!ma io ho messo la crema sulla frolla e poi sopra ho coperto con le pere e ho messo tutto cosi' in forno!!
speriamo bene...

Strepy ha detto...

Provato la ricetta: la frolla al cacao è abbastanza buona (forse un po' poco elastica per i miei gusti, ma gradevole una volta cotta), quello che mi ha lasciato veramente perplesso è la crema dolce al limite dello stucchevole. Considerando che anche il cioccolato fondente ha un suo apporto notevole di zucchero, direi che nella crema non ce ne andrebbero messi più di 100g, o alla fine ci si ritrova con una crostata il cui peso è per un terzo zucchero!!!
Ad ogni modo con queste dosi l'umidità delle pere rende la crema veramente troppo morbida (la consistenza è simile a quella di un budino al cioccolato!). Secondo me ci andrebbe molta più farina, oppure aggiungere della panna (o della ricotta) alla crema per dargli struttura al momento della cottura.
Insomma, mi spiace e apprezzo l'impegno, ma questa ricetta è decisamente da rivedere!