venerdì 28 novembre 2008

TRECCIA MORBIDA ALLA RICOTTA, MELE E FRUTTA ESOTICA ESICCATA

2008-07-26_15-22-33

Mamma mia come è rimasta morbida! Sarà per la ricotta o perché l’ho fatta lievitare molto, ma si scioglieva in bocca! L’unico neo è che è rimasta così per una giornata, poi ha iniziato a diventare un po’ duretta… No problem no? Basta finirla in giornata, ce la fate?! ;D
L’ho arricchita con pezzetti di mele e frutta esotica secca (ananas, papaia, banana, uvetta, mango… era un mix già pronto, voi aggiungete ciò che preferite). Naturalmente, come mi capita sempre, nel pezzetto tagliato per fare la foto c’erano solo un paio di pezzettini… il resto della frutta è rimasta nella rimanente treccia… mi sembra giusto no :(


2008-07-26_15-24-07



Ingredienti:
  • 150 gr di ricotta
  • 30 gr di burro fuso
  • 1 uovo grosso
  • 400 gr di Manitoba
  • 200 gr di farina 00 + 80 gr (vedi spiegazione nel procedimento)
  • 120 ml di latte
  • 140 gr di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito secco istantaneo
  • 2 mele gialle grosse
  • 100 gr di frutta esotica secca mista (i miei erano di meno visto che… adoro le banana chips e me le sono pappate tutte ;P )
  • 50 gr di uvette
  • latte o un tuorlo per spennellare

2008-07-26_15-22-15

Vi spiego il procedimento da me adottato: ho voluto far lievitare la pasta a lungo e lavorarla più volte, quindi ho sfruttato la macchina del pane. Ho messo nel cestello il latte, il burro, l’uovo leggermente sbattuto, la ricotta setacciata ed il sale. Poi ho versato sopra le due farine ed il lievito e ho programmato il programma impasto. Alla fine del programma che dura 1 ora e mezza ho aggiunto i pezzettoni di mela e la frutta secca. Ho programmato nuovamente l’impasto facendo fare solo il primo impasto per amalgamare il tutto e a metà ho aggiunto un paio di cucchiai di farina, perché con le mele la pasta tenderà a diventare appiccicosa. Alla fine del primo impasto ho spento la macchina e ho versato la pasta in una ciotola spolverizzata di farina, ho messo anche sulle mani un paio di cucchiai di farina e ho impastato nuovamente a mano, a quanto punto l’impasto era bello liscio, morbido e vellutato. L’ho diviso in tre strisce e ho formato la treccia, depositandola sulla teglia rivestita di carta da forno. L’ho coperta con un canovaccio e l’ho lasciata lievitare per un’altra mezz’oretta al caldo. L’ho infine spennellata con del latte, spolverizzata con la granella di zucchero e cotta nella parte alta del forno preriscaldato a 190° fino a completa doratura.
Se non avete voglia di fare tutta questa trafila…
Con la macchina del pane versare gli ingredienti come sopra indicato e azionare il programma impasto. Al “bip” del secondo impasto aggiungere la frutta e due o tre cucchiai di farina, controllando che bastino per togliere l’effetto “appiccicoso” dovuto dalla lavorazione delle mele. Al termine del programma dividere in tre parti la pasta, formare la treccia (se avete tempo lasciatela lievitare ancora un po’), spennellarla ed infornarla come sopra.
Se non avete la macchina basterà impastare come di consueto con mani e olio di gomito ;D. Lasciare lievitare per un’oretta, aggiungere gli altri ingredienti con un po’ di farina, lasciare lievitare ancora mezz’ora, formare la treccia e ultimare la lievitazione mentre il forno si preriscalda. Proseguire come sopra.
Preciso che se non usate le mele non è necessaria l’aggiunta di altra farina.
Un consiglio: assaggiatelo ancora caldo… una bontà!

2008-07-26_15-25-14

25 commenti:

lenny ha detto...

La scioglievolezza di questa treccia è superba.
Finirla in giornata? Più che un pregio per un dolce così ricco.
Ciao

Snooky doodle ha detto...

che bella che e questa treccia. sei una maga. Io l avrei finita tutta subito non in giornata. sembra un po come il pannettone. mamma che bonta :)

Elga ha detto...

Bisognerebbe provare a prepararla con la pasta madre, così rimane morbida per più giorni..se ne avanza!!!Elga

Dida70 ha detto...

Dolcetto,
è bellissima! e con quella frutta secca che io adoro ... mmm ... speciale!
un abbraccio
dida

Mary ha detto...

Che bella treccia ..cosi soffice ..buonissima !

dolci a ...gogo!!! ha detto...

buona bella soffice e particolare negli accoppiamenti che vuoi di iu????sei bravissima,baci imma

unika ha detto...

Eleonora...del blog "La cucina di Anicestellato"...ha proposto una raccolta a mio avviso bellissima...una raccolta buffet....ti lascio il link
http://lacucinadianicestellato.blogspot.com/2008/11/blog-post_28.html
spero tanto che parteciperai a rendere bella ricca questa raccolta:-)un bacio
Annamaria
premdo una fetta di treccia per la colazione:-)

manu ha detto...

hai sempre delle idee carinissime!!! e bellissime!!! brava buon w.e.

Anonimo ha detto...

Scusami dolcetto am non sapevo se l'avevi vista
si impasta 250 gr di ricotta con 250 di farina e 250(io ne metto 200)di zucchero, una bust. di lievito e poi puoi aggiungere noci pinoli...quello che ti piace.Impastando tutti gli ingredienti ottieni una specie di frolla appiccicosa, io di solito la metto in frigo per un po' e poi la lavoro di nuovo.A questo punto imburri e infarini uno stampo per ciambella...ti bagni le mani e strappi pezzi di impasto grandi quanto una noce...e li disponi nella teglia ricoprendo il fondo e poi sopra ma SENZA schiacciare.Inforni non mi ricordo a quanto...credo 160 finchè sopra è dorata;con il calore i pezzettini si attaccano uno con l'altro e viene fuori una ciambella morbida e buonissima.spero che tu capisca qualcosa!!!linda
Che buona la tua treccia si potrà impastare a mano?

Claudia ha detto...

Mamma mia che buona, con tutta quella roba dentro.. a me sembra di sentirne l'odore.. 1 fetta per me grazie!!!

Marilena ha detto...

io riusciri a mangiarla in poche ora..figuriamoci in un giorno ihihi

Mirtilla ha detto...

che dirti cara,ho terminato gli aggettivi per comemntare le tue preparazioni!!!

Simo ha detto...

Stefy dalle foto sembra fantastica....chissà che morbidezza e dolcezza al palato!
Adoro queste torte sofficiose e buonissime...........
un bacione

Isabel ha detto...

senza parole...anzi un paio le ho: ne voglio una fettona esagerata!!!!! uffi...bravissima come sempre, buon fine settimana!

Barbara ha detto...

Bellissima, anche dalle foto si intuisce la sua scioglievolezza, brava!

Morettina ha detto...

Stra goduriooooooooooooosa ^___^

Bacione

Anonimo ha detto...

Il tuo blog è davvero speciale... mi piace passarci appena posso, ci trovo sempre qualcosa di alettante... come questa treccia!
Biba

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Splendida treccia sicuramente da provare! Buona serata Laura

Gunther ha detto...

questa treccia mi piace perchè è venuta bene, ma anche perche contiene ingredienti che mi piacciono molto specialmente nei dolci come le mele e la ricotta

Geillis ha detto...

la proverò sicuramente, adoro questo tipo di impasti, anche se ho notato pure io che dopo qualche ora cominciano ad indurirsi un po', forse bisognerebbe conservarli dentro un panno umido, chi sa...

manu e silvia ha detto...

un'attimo di silanzio per contamplare questa treccia....
Esattamente il tipo di dolce che piace a noi..sofficioso e ricco di frutta!
bacioni

Sere ha detto...

questa treccia è davvero meravigliosa! s'hadda pruvà! ihihih
:-*

Dolcetto ha detto...

Grazie ragazzi, siete sempre gentilissimi! Mi fa piacere che abbiate apprezzato la mia treccia, ve ne offro una fetta virtuale con una tazza di cicocolata fumante!

@ Linda: grazie, hai fatto bene a metterla perchè non l'avevo vista, ci proverò!! Sicuramente puoi impastare a mano la treccia! Buona giornata

Luciana ha detto...

Questa treccia è davvero un ameraviglia!
La copio subito, la preparerò presto!
Un bacio :-)

raissa79 ha detto...

Mammamia che goduria, questo w-end la faccio per la colazione deve essere eccezionale, poi io adoro la ricotta!!!!Credo che sia buona anche con le gocce di cioccolato, anche se io preferisco l'uvetta!Bravissima come sempre!